Programmi frequent flyers e alleanze aeree

Se avete viaggiato in aereo almeno una volta, vi sarà certamente capitato di sentire, durante le fasi di imbarco o a bordo, lo staff parlare di programmi frequent flyer (per Alitalia, ad esempio, si parlerà di semplici soci del programma MilleMiglia e soci con status Ulisse o Freccia Alata).
Ma cosa sono questi programmi frequent flyer?
Sono ciò che usano le compagnie aeree per fidelizzare i propri clienti. Entrando a far parte di uno dei programmi fedeltà, si cominciano ad accumulare punti (nel caso del programma MilleMiglia, si accumulano miglia) calcolati in base alla distanza volata ed alla classe di prenotazione.
Le miglia accumulate, danno la possibilità di salire di “status” andando ad ottenere una serie di privilegi tutt’altro che secondari. A seconda del livello raggiunto si potrà infatti godere di imbarchi e/o varchi prioritari, della possibilità di presentare al checkin un bagaglio aggiuntivo, dell’accesso alle lounge, di upgrade gratuiti in classi superiori… insomma, tutte cose che rendono un viaggio più comodo e meno stressante.
Tutte le miglia accumulate, inoltre, possono essere usate per riscattare premi, ottenere sconti o biglietti premio, acquistare upgrade a classi superiori…
Quando scegliete il programma fedeltà a cui iscrivervi, tenete presente con quale compagnia potreste essere più soliti viaggiare.
A questo punto, possono sorgere spontanee domande del tipo: “ma io non viaggio sempre con la stessa compagnia… come faccio ad accumulare punti sufficienti per salire di livello?”
Ebbene, c’è una cosa molto importante da sapere: da tempo le compagnie aeree si sono organizzate in vere e proprie alleanze dei cieli che garantiscono ai viaggiatori un doppio vantaggio.
Il primo è che aumentano esponenzialmente le mete raggiungibili tramite una singola prenotazione.
Per spiegare meglio quello che accade, dobbiamo introdurre il concetto si code sharing. Ogni volo ha un suo codice identificativo univoco. Per esempio, il volo Roma – Amsterdam delle 8e15 di mattina, ha il codice AZ 108.
Supponiamo ora che vogliate andare a Pechino ma Alitalia non presenti un volo diretto per tale destinazione (o in tale data). A questo punto, il sito della compagnia aerea vi proporrà una soluzione con scalo, aggiungendo, ad esempio, al volo AZ 108, la tratta Amsterdam – Pechino con il volo China Southern CZ 346 che avrà anche un codice Alitalia. Tutto questo, con un unica prenotazione.
In pratica, poiché Alitalia e China Southern fanno parte della stessa alleanza (SkyTeam), condividono alcune tratte operate da un solo vettore, senza che entrambe debbano percorrerle.
Il secondo vantaggio è che, poiché China Southern fa parte appunto di SkyTeam, come Alitalia, potrete accumulare punti (o miglia) nel programma fedeltà Alitalia anche per la tratta operata da China Southern (l’accumulo di punti potrebbe essere soggetto a limitazioni, è sempre bene informarsi per sicurezza).
Le alleanze principali sono tre: SkyTeam, Star Alliance e One World.
Esistono poi alcuni accordi diretti, stretti tra compagnie di alleanze diverse che per determinate circostanze si trovano a fare accordi di code sharing più o meno permanenti su determinate tratte. Ne è un esempio la tratta Roma – Abu Dhabi condivisa da Alitalia ed Etihad. Quest’ultima non è affiliata a SkyTeam ma è a capo del gruppo Etihad Airways Partners, di cui fa parte, per l’appunto, Alitalia.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *