Scegliere un volo

Quando scegliete il vostro volo, dovete fare attenzione a dei dettagli fondamentali che i siti di prenotazione di solito riportano, ma che nella fretta o per distrazione potrebbero essere ignorati.
Primo fra tutti, il nome sulla prenotazione. Può sembrare scontato, ma un errore di battitura può sempre scapparci. Prendetevi il tempo che vi serve per rileggere tutti i dati inseriti in quanto non sempre la compagnia aerea accetta modifiche alla prenotazione.
In secondo luogo, verificate se il volo che avete scelto è diretto o ha degli scali. Nel primo caso, non ci sono problemi, mentre nel secondo, fate attenzione alla durata dello scalo e se è previsto addirittura un cambio di aeroporto. Per quanto economica possa essere una soluzione con cambio di aeroporto, non ci sentiamo di consigliarla. Riguardo invece la durata dello scalo, dovrete tenere in considerazione la grandezza dell’aeroporto in cui atterrate. Per un volo Italia – Stati Uniti, ad esempio, uno scalo di due ore può essere sufficiente se si fa scalo al Detroit Metropolitan Airport, ma essere molto scarso nel caso ci si fermasse al JFK di New York.
Se siete diretti in America (o in altri Paesi extra UE) con scalo in Europa, tenete presente che dovrete effettuare nuovamente i controlli di sicurezza, cosa che non avverrà invece nel caso in cui la vostra destinazione finale sia in Europa.
In caso di scalo negli Stati Uniti, invece, oltre al controllo di sicurezza, dovrete considerare che le leggi americane impongono di ritirare e imbarcare nuovamente il bagaglio per cui si è fatto il check in nell’aeroporto di partenza.
In sostanza, per decidere il tempo necessario per lo scalo, bisogna prendere in considerazione la destinazione finale e l’aeroporto in cui si farà tappa. Il nostro consiglio è quello di cercare di avere scali non inferiori alle due ore per voli extra UE.
Nonostante tutte le cautele adottate, può comunque capitare, a causa di ritardi del primo volo, di code eccessive ai controlli o per qualsiasi altra ragione, di avere i minuti contati o di rischiare addirittura di perdere il secondo volo.
Non agitatevi. Se avete fatto una prenotazione unica (cosa che consigliamo sempre, in caso di voli con scalo) la compagnia aerea con la quale avete prenotato (o un suo partner) vi aiuterà! Recatevi al banco informazioni o ad uno dei desk transiti ed esponete il problema. Non dimenticate la frase magica “protect my flight”, un modo carino per dire “non fate partire l’aereo senza di me” o, almeno, “trovatemi una soluzione alternativa”.
In questo modo dovreste ricevere tutta l’assistenza del caso.
“E se ho perso il volo per via di un ritardo?”
Anche qui, se la prenotazione è unica, niente da temere! Recatevi al banco transiti e gli addetti provvederanno a riprenotarvi sul primo volo utile. Qualora non ci fossero più voli in giornata e si dovesse aspettare fino al giorno seguente, dovreste aver coperte anche le spese di vitto, alloggio e trasporto.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *