Una giornata a Singapore

Città multietnica, centro di incontro di diverse culture, nel cuore dell’Asia ma con un occhio all’occidente, Singapore è spesso, al pari di Dubai o Abu Dhabi, tappa obbligata per chi viaggia verso l’Australia o la Nuova Zelanda. Quindi perché non organizzarsi per spendere al meglio almeno una giornata in questa città-stato?

Lungo mare di Singapore
Il Marina Bay Sand hotel e l’ArtScience Museum

Di seguito potrete trovare l’itinerario che ho seguito durante la mia mini-visita di circa un giorno.

Cosa vedere

Arrivato a notte inoltrata, ho preso un taxi dall’aeroporto verso il centro della città. No, non sono diventato spendaccione tutto insieme… è che qui il prezzo dei taxi è davvero contenuto e quindi sono molto più comodi rispetto ai mezzi, specie se di notte.

Ovviamente, c’è poco da andare in giro a quest’ora e mi dirigo subito in hotel, il Park Regis nel quartiere di Clarke Quay, ci tornerà utile stasera.

Al mattino, dopo una bella dormita, mi faccio accompagnare (sempre da un taxi) ai piedi della ruota panoramica Singapore Flyer. Da qui partono i tour degli autobus turistici, che permettono di poter salire e scendere a piacimento nel corso della giornata. Quando ho poco tempo, scelgo sempre questa opzione perché rappresenta una valida alternativa al trasporto pubblico e, soprattutto, copre le aree di maggiore interesse della città.

Gran Premio Singapore
La pit lane del circuito di Singapore

Arrivato troppo presto rispetto alla prima corsa, decido di farmi un giro e… sorpresa, sorpresa… mi ritrovo sulla pit lane del gran premio di F1! Ovviamente deserta perché non è il periodo della gara (a proposito, fate attenzione che non ci sia la gara quando andate), ma è veramente una vista spettacolare! I cordoli, i box, la griglia di partenza… è tutto lì, a disposizione del turista di turno… Io!

Camminando attorno alla ruota panoramica, si raggiunge il lungomare, dal quale è possibile ammirare il Marina Bay Sand, probabilmente l’hotel più famoso di tutta Singapore.

Seaside Singapore
La vista dal lungomare di Singapore

A questo proposito, durante il tour, scendete nei pressi dell’hotel e salite sullo Observation Deck.

Campo da calcio galleggiante e l'ArtScience Museum
Il campo da calcio galleggiante e l’ArtScience Museum

Pagando un biglietto di circa 15 euro potrete ammirare la spettacolare vista dal piano più alto del Marina Bay Sand. Ne vale davvero la pena!

Gardens by the Bay
I Gardens by the Bay visti dallo Observation Deck
Sri Mariamman Temple
Lo Sri Mariamman Temple

Dall’alto ammirerete anche i Gardens by the Bay, con i loro caratteristici Supertree, ed il campo da calcio costruito sull’acqua.

Il tour con l’autobus turistico vi porterà anche al loro ingresso (io purtroppo non ho avuto abbastanza tempo per visitarli), nel cuore di Chinatown e di fronte allo Sri Mariamman Temple, un caratteristico tempio Hindu.

Dove mangiare

Nel pomeriggio o a sera, se avete prenotato un albergo vicino a Clarke Quay, vi troverete a due passi dalla vita notturna. La zona infatti si illumina grazie ai tanti locali e pub che troverete lungo le rive del mare, che si insinua fino all’interno della città.

Clarke Quay
Il quartiere di Clarke Quay, di sera si riempie di vita

Ci sono locali per tutti i gusti, dalle hamburgerie in stile americano ai locali etnici, Insomma avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *