Visitare Dubai, tutto quello che c’è da sapere

Dubai è una città in rapida crescita, situata nel cuore della penisola Araba. Proprio per la sua posizione è, assieme ad Abu Dhabi e Singapore, uno dei punti di sosta durante un viaggio verso l’estremo Oriente o l’Africa. Perché quindi non pensare ad una sosta durante il vostro viaggio? Ecco a voi una guida a tutto quello che c’è da sapere per godere di un paio di giorni nell’affascinante Dubai.

Quando andare

Il consiglio che abbiamo ricevuto è stato di andare durante i mesi invernali, quando il caldo è meno asfissiante. Noi, spirito di contraddizione, abbiamo deciso di andare a Settembre… ebbene, ve lo sconsigliamo. Non per il meteo ovviamente, quanto proprio per il caldo che si fa sentire tanto, troppo.

Una buona idea potrebbe essere di passare il capodanno da queste parti. La controindicazione è che i prezzi saranno più elevati in quanto si tratta di alta stagione.

Come andare

Dubai è la casa della Emirates, una delle compagnie aeree più famose al mondo, che opera giornalmente collegamenti diretti con l’Italia.

Essendo una tappa di scalo verso l’Oriente e l’Australia, potreste anche inserire la visita a Dubai in uno scalo un po’ più lungo del solito.

Il visto

I cittadini italiani non hanno bisogno di chiedere un visto prima dell’ingresso negli Emirati Arabi Uniti.

C’è ovviamente bisogno del passaporto come documento di identità, il quale deve avere almeno sei mesi di validità residua.

Per tutte le informazioni del caso, che potrebbero variare, tenetevi sempre aggiornati consultando questo sito.

Dove dormire

Dubai offre un numero elevatissimo di alberghi 5 stelle e, proprio per questo, la concorrenza è elevata. Quindi non dovreste avere problemi a trovare un buon hotel a un prezzo relativamente conveniente.

Il consiglio è quello di cercare comunque una soluzione mezza pensione, che permetta di scegliere, giorno per giorno, se fare pranzo o cena in hotel.

Se state diversi giorni, potreste anche pensare di soggiornare in un hotel/resort, che offra anche un parco acquatico all’interno o che abbia una spiaggia privata.

Le spiagge

A proposito di mare, anche questo è caldo come pochi altri mari nel mondo! Il nostro hotel, ad esempio, aveva le navette per la spiaggia che partivano alle 9 e alle 10 di mattina, tornando alle 12 e alle 13. Stop. Questo perché è praticamente impossibile resistere di più.

Alcune tra le spiagge pubbliche più famose, inoltre, diversi giorni sono ad uso esclusivo delle donne (ricordate che questo è un paese di cultura musulmana) e quindi dovrete organizzarvi bene.

Proprio per questo motivo, avere un hotel con spiaggia privata o parco acquatico può aiutare.

Come muoversi a Dubai

La metropolitana è modernissima ed efficiente, ma non raggiunge direttamente tutti i luoghi di interesse. Potrebbe infatti essere necessaria una passeggiata al sole… cosa che sconsiglio su tutti i punti di vista!

Fate inoltre attenzione ai mezzi pubblici: i vagoni della metro e i BUS sono divisi in aree per uomini e aree per donne.

In sostanza, è bene prendere in considerazione i taxi. Questi si trovano fuori ad ogni hotel e permettono di raggiungere esattamente la destinazione desiderata. Il prezzo inoltre, se siete in due, sarà paragonabile con quello dei mezzi. Se siete in più di due persone, addirittura sarà minore.

Cosa non fare a Dubai

In primo luogo, se è venerdì evitate di andare in giro. Difficilmente troverete qualcosa di aperto, è un po’ come la nostra domenica.

Se siete giovani sposini in viaggio di nozze o fidanzati freschi freschi, evitate troppe effusioni in pubblico, in quanto non sono ancora ben viste.

Per il resto, la mentalità è comunque aperta rispetto a quello che ci si potrebbe aspettare (qui si incontrano moltissime culture, quindi è normale che ci sia una apertura mentale obbligata).

Come comunicare

Su questo non avrete problemi! L’immigrazione è molto elevata e quindi si crea un ventaglio di culture diverse che possono coesistere solo parlando inglese.

Scoprirete che qui chiunque lo sa parlare, dagli autisti dell’autobus ai negozianti nei piccoli mercati.

Sicurezza a Dubai

Il livello di criminalità è molto basso in quanto le leggi sono molto severe a riguardo e scoraggiano fortemente i malviventi.

Anche un fortissimo controllo sull’immigrazione (non si può vivere a Dubai senza un lavoro che consenta di mantenere se stessi e la propria famiglia, qualora si abbiano persone a carico) aiuta a mantenere bassissimo il tasso di disoccupazione e quindi i crimini.

Cosa vedere

Dubai offre diverse attrattive ed escursioni che potrete godervi anche in pochi giorni.

Il deserto è la prima cosa da vedere assolutamente! Per visitarlo, affidatevi ad un tour organizzato, anche perché non è possibile farlo privatamente. Le guide vi porteranno a saltare sulle dune con i loro fuoristrada, vedrete il tramonto sulla distesa di sabbia e avrete l’opportunità di cenare in un accampamento, con tutti i comfort.

Il tramonto sul deserto di Dubai
Il tramonto sul deserto di Dubai

Imperdibile è anche la visita al Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo con i suoi quasi 830 metri. Ovviamente non è possibile arrivare fino alla vetta, ma il panorama è comunque importante.

Burj Khalifa
La vista dal Burj Khalifa

Ai piedi dell’imponente edificio si trovano inoltre le fontane più alte del mondo, che ogni giorno si esibiscono in spettacoli unici, danzando tra luci e musica, come avviene per il Bellagio a Las Vegas.

Fontane del Burj Khalifa
Le fontane del Burj Khalifa

Se siete amanti dello shopping, non perdetevi il Dubai Mall! Un enorme centro commerciale che ospita anche una pista da sci al coperto. Fa un po’ strano vedere un negozio che vende giacche da neve nel bel mezzo del deserto!

Burj Khalifa
Il Burj Khalifa visto dal Souk Al Bahar

Interessante, più per lo stile che per i negozi, è anche il Souk al Bahar, che si trova accanto alle fontane del Burj Khalifa.

A proposito di shopping, non potete non visitare i Suk, Souk o Souq… insomma i tipici mercatini arabi, che sono divisi per tipologia di prodotti. Troverete infatti quello delle spezie, quello dell’oro e quello dei tessuti. La parola d’ordine in questi posti è… contrattare!

Se optate per un tour organizzato alla scoperta dei diversi mercatini di Dubai, sicuramente avrete modo di provare una delle tipiche imbarcazioni locali per attraversare il braccio di mare che si insinua fino all’interno dell’emirato.

Tipiche imbarcazioni di Dubai
Tipiche imbarcazioni di Dubai

Avendo tempo a disposizione, ci sentiamo di consigliare anche un tour per la Dubai più moderna, quella che include la Dubai Marina, dove ormeggiano yacht di lusso, rigorosamente privati, e la visita alla “Palma”, una serie di isole artificiali realizzate a forma di… palma (dal nome non l’avreste mai detto, vero?) sulla quale passa una monorotaia rialzata che permette di godere del panorama.

Atlantis The Palm
L’hotel Atlantis The Palm visto dalla monorotaia
Dubai Marina
Dubai Marina

Se poi siete a Dubai per diversi giorni, potreste pensare anche di visitare la vicina Abu Dhabi, che ospita una bellissima moschea e il Ferrari World, il parco a tema sulla rossa di Maranello.

Please follow and like us:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *